«

»

Ott 10

Lettera aperta dal Sindaco: è il dialogo che mi piace (non l’inciucio che altri cercano)

19143555.jpgStamattina il Sindaco di Busto Arsizio mi invia, dalle pagine della Prealpina, una lettera aperta (leggi la lettera).

Innanzitutto lo ringrazio per avermi risposto con tono pacato, per nulla arrogante e trattando l’argomento restando sull’aspetto politico. Purtroppo, al contrario del primo cittadino, altri pseudo-politici del PD sono invece passati dalla dialettica politica alle offese personali, tipiche di chi non ha argomenti.

Il Sindaco no, lui ha argomentazioni e le usa tutte. Per dirla chiara, le sue parole non mi convincono per nulla, ma questo è comprensibile e non mi fa storcere il naso.

Le mie affermazioni riguardo alla “genuflessa” accoglienza al nuovo prevosto (comparse su questo blog e anche sulla Prealpina qualche giorno fa) volevano far presente a tutti, Monsignore in primis, che il dialogo tra politica e chiesa, come tra politica e tutto, resta e da me è apprezzato. Sono sempre io il primo a dire che, prima di fare scelte o anche solo proposte sia giusto confrontarsi con tutti gli “attori” della vita della nostra città, nell’ottica della partecipazione, preti compresi. Ma poi le scelte devono essere coerentemente mirate (cazzo, sto usando troppo il “fariolese”???) al bene comune, senza condizionamenti di questo o quel potere forte.

Detto questo mi appresto ad andare ad accogliere a modo mio il nuovo prevosto, proponendogli una chiacchierata franca ed aperta. Oltretutto me lo descrivono anche di fede nerazzurra, per cui almeno calcisticamente saremo in sintonia.

Lettera aperta dal Sindaco: è il dialogo che mi piace (non l’inciucio che altri cercano)ultima modifica: 2008-10-10T10:58:00+02:00da vladlenin
Reposta per primo quest’articolo

4 pings

Lascia un commento